Prestiti cambializzati online

Prestiti cambializzati online

I prestiti cambializzati sono ormai una realtà consolidata. Può sicuramente succedere che si abbia immediato bisogno di liquidità per far fronte a una qualsiasi evenienza o imprevisto. Inoltre, bisogna sottolineare che la maggior parte delle volte, a interessarsi ai prestiti con cambiali, come in questo caso, sono individui che purtroppo non hanno accesso a forme tradizionali di finanziamento presso banche o istituti di credito, come i cattivi pagatori e i protestati che sono stati segnalati al CRIF.

Negli ultimi tempi, sono sempre di più le finanziarie che cercano di venire incontro ai loro clienti emettendo dei prestiti in tempi decisamente più rapidi rispetto al passato, e soprattutto raggiungendo una platea più vasta tramite le loro piattaforme web.

È un dato di fatto che Internet abbia rivoluzionato il nostro modo di usufruire dei servizi finanziari, e questo riguarda ovviamente anche i prestiti cambializzati. Sono ormai moltissimi gli istituti che operano online, e il loro numero non potrà che aumentare in futuro.

In questo articolo vedremo quindi quali sono le principali agenzie che operano online e come richiedere un prestito via web.

Prestiti cambializzati online: chi li eroga?

Come detto precedentemente, sono molti gli istituti finanziari che permettono l’erogazione di prestiti con cambiali in tutta Italia e a chiunque ne abbia bisogno tramite le loro piattaforme web.

Di seguito, dunque, vi forniamo le informazioni su alcune delle principali finanziarie che ne offrono l’erogazione online:

  • Cb finanziamenti Srl Italcredi Spa: tratta prestiti cambializzati fino a 50.000 euro, con rimborso entro massimo 120 mesi e fino a 70 anni per tutti. La loro sede fisica è a Verona, ma in ogni caso operano in tutta Italia tramite la loro piattaforma web;
  • King Prestiti: questa finanziaria ha la sua sede fisica a Palermo, ma è possibile usufruire dei suoi servizi tramite il suo sito web in modo rapido, veloce, e senza bisogno di spostarsi. Propone dei finanziamenti via internet in tutta Italia in modo semplice e veloce. Le tempistiche per l’accettazione della pratica si aggirano infatti tra i 10 ed i 15 giorni, con somme che vanno tra i 2.500 ai 31.000 euro da rimborsare in rate costanti in un arco di tempo che va dai 12 ai 120 mesi.
  • 4Credit Srl: si tratta anche in questo caso di una società finanziaria che offre l’erogazione di prestiti con cambiali in tutta Italia grazie alla sua piattaforma web a dipendenti, pensionati, autonomi e persino a cattivi pagatori. È possibile richiedere un preventivo gratuito e ricevere in poco tempo il proprio prestito;

Una volta individuata l’agenzia che fa al caso vostro, fare richiesta per un prestito con cambiali sarà semplicissimo. Infatti, non bisognerà fare altro che compilare il modulo online per essere ricontattati in breve tempo da un operatore dell’agenzia. Chiaramente, bisognerà allegare alcuni documenti, come un codice fiscale e un documento di identità validi, la copia del CUD (se si è autonomi), del Tfr (se si è dipendenti) o del cedolino (se si è pensionati), ma oltre a questo i prestiti cambializzati non richiedono particolari garanzie per garantire l’emissione della somma richiesta.

Altre valide alternative online

Nel caso in cui non troviate la soluzione migliore per la vostra situazione presso una finanziaria, sarà comunque possibile ottenere un prestito online tramite altre piattaforme, come quelle di Social Lending.

Il Social Lending, anche detto P2P (ovvero Peer to Peer), non è altro che un prestito tra privati che avviene tramite Internet e piattaforme web.

Ecco quindi che il Social Lending non vede coinvolte banche o altri istituti di credito, ma solo dei privati. Ovviamente, le piattaforme online che offrono questi servizi sono regolamentate e il loro funzionamento viene controllato, in Italia, direttamente dalla Banca d’Italia.

In sostanza, il Social Lending permette a soggetti interessati a prestare denaro di entrare in contatto tramite specifiche piattaforme con altri individui che hanno bisogno di fondi o risorse finanziarie per determinati progetti o necessità (anche cattivi pagatori).

Per usufruire di questo servizio, basta registrarsi su una delle tante piattaforme web che ne offrono la possibilità. Tra questi, i pià popolari sono sicuramente Prestiamoci, Smartika, Estateguru, Peerberry, Mintos e molti altri.

Ovviamente, bisognerà fornire alcune informazioni preliminari (contratto di lavoro, reddito, beni ecc.) prima di entrare in contatto con i creditori, così che si possa essere inquadrati all’interno di una scala di affidabilità. In base a questo, in genere, verranno calcolati anche i tassi di interesse e la somma massima che sarà possibile richiedere.

Oltre a questo, le piattaforme di Social Lending assicurano la totale riservatezza e protezione della privacy. Gli scambi avverranno infatti tramite nickname, e il rapporto tra debitori e creditori sarà completamente anonimo.

Conclusioni

Internet è sicuramente uno strumento incredibile e che ha facilitato parecchio la vita di tutti noi, anche in ottica finanziaria. Richiedere un prestito online è sicuramente più semplice, immediato e vi assicura di evitare le tradizionali pratiche che bisogna svolgere recandosi presso la sede fisica di una finanziaria.

Inoltre, per quanto sempre più finanziare stiano includendo i prestiti cambializzati tra i loro servizi, da qualche anno anche le piattaforme di Social Lending si sono rivelate particolarmente vantaggiose, soprattutto per la loro semplicità di utilizzo.

In entrambi casi, si tratta di soluzioni ottime per chiunque abbia bisogno di liquidità immediata ed entrambi i metodi sono accessibili anche per chi è stato segnalato al CRIF.




Contatto

    Your email will not be published. Name and Email fields are required.